Accedi

Accedi alla tua Utenza

Nome Utente *
Password *
Ricordami

Confsalform è un ente di formazione no profit.  Esso esercita per i propri soci, le funzioni di progettazione, coordinamento, programmazione ed erogazione di attività nell’ambito della  Ricerca, della Formazione e dell’Innovazione. Il Consorzio si avvale di organismi convenzionati e dislocati su specifiche sedi  operative di manifestato e comprovato interesse interregionale, regionale e provinciale.  Il Consorzio è autorità di gestione e di rendicontazione di progetti finanziati da enti internazionali, comunitari, nazionali e regionali, nonché da enti e imprese private.

L’impegno della Direzione Generale viene prioritariamente espletato, per la prossima programmazione quinquennale, nella creazione e nel consolidamento di un circuito comunitario e un circuito nazionale, composto da partnership qualificate. Il partenariato è reso efficace dalla costituzione di Associazioni Temporanee di Scopo, nel cui contesto si realizzano e si portano a completamento progetti a valere sul FSE, ovvero messi a bando e  finanziati da Enti  internazionali, comunitari, nazionali, regionali e locali.

Tra gli organismi di governo del Consorzio vi sono: il Consiglio di Amministrazione e il CTSV - Comitato Tecnico Scientifico e di Valutazione.

Il Consiglio di Amministrazione cura gli aspetti sociali del Consorzio, determina le strategie e ne controlla  la contabilità generale. Esso è composto dal Presidente,  da un membro in rappresentanza del socio Snals e da un membro in rappresentanza  per il socio UNSA.

Leggi tutto...

Il C.A.F. CONFSAL, nato nel 1992, presta assistenza nel campo fiscale e delle agevolazioni sociali sin dal 1992 e opera attraverso servizi concepiti al fine di garantire la massima semplicità nella gestione delle pratiche dichiarative e un elevato grado di qualità e di sicurezza.

Il C.A.F. CONFSAL
opera su tutto il territorio nazionale attraverso centinaia di uffici periferici che, collegati telematicamente con la sede centrale, assistono i contribuenti nella compilazione delle dichiarazioni 

  • 730
  • Unico
  • IMU
  • Ise-Isee 
  • Red 
  • Detrazioni. 

Inps, Inpdap e Ipost hanno affidato al C.A.F. alcuni servizi dedicati alla persona e alla famiglia, come la compilazione dei modelli Red (riguardante i pensionati), Detrazioni e quelli per il calcolo dell’Ise/Isee (prestazioni sociali agevolate).

Il C.A.F. CONFSAL
con i suoi Centri di raccolta presenti in tutto il territorio nazionale presta consulenza nella compilazione e trasmissione presso l'Inps e gli Enti interessati (Università, Regioni, Comuni, ASL ecc. ecc.) di queste dichiarazioni.

Il CAF-CONFSAL offre garanzie di riservatezza, garanzia dai rischi di eventuali errori anche grazie ad un’efficace copertura assicurativa.
I vantaggi per coloro che si avvalgono del C.A.F. CONFSAL
per il mod.730 sono: conguaglio immediato di eventuali crediti e debiti, estrema semplificazione degli adempimenti fiscali e consegna gratuita dei modelli precompilati.

Leggi tutto...

(Riconosciuto giuridicamente con D.M. 09/06/2003 – G.U. 27/06/2003 n° 147)



Sede Provinciale di Lecce

Via Coppola, 1/D
Tel. 0832/230854
Tel. 0832/1798622
E_mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

ORARI DI APERTURA AL PUBBLICO:

Il
Patronato è aperto in orario antimeridiano dal lunedì al venerdì:

dalle ore 09:00 alle ore 14:00

è aperto in orario pomeridiano lunedì, martedì, mercoledì, venerdì

dalle ore 17:00 alle ore 20:00.

Responsabili: Leonardo DI CHIARA

Leggi tutto...

Lo SNALS, che aderisce alla CONFSAL – Confederazione Sindacale Autonoma dei Lavoratori – conta oggi la maggioranza relativa tra gli iscritti ai sindacati della scuola, iscritti organizzati in Segreterie Provinciali e Segreterie Regionali presenti in tutte le province e in tutte le regioni.

La presenza capillare nel territorio della nostra organizzazione garantisce agli iscritti una pluralità di servizi in tempo reale.

Ciascuna Segreteria Provinciale e Regionale cura un servizio di assistenza e consulenza su tutte le materie che afferiscono al rapporto di lavoro del personale e al funzionamento delle istituzioni scolastiche.

Indichiamo, a titolo di esempio, alcune di queste materie:

  • nomine a tempo indeterminato e determinato;
  • trasferimenti, utilizzazioni, assegnazioni provvisorie;
  • part-time;
  • ricostruzioni di carriera;
  • computo, riscatti, ricongiunzioni, totalizzazioni;
  • collocamento in pensione anticipata, anzianità, inabilità;
  • orario di servizio;
  • disciplina delle assenze e delle aspettative;
  • maternità;
  • invalidità civili;
  • collocamento fuori ruolo;
  • assegnazioni all’estero, ecc..

Leggi tutto...

Lo SNALS - Confsal ha, sottoscritto con la Cattolica nuove polizze assicurative per gli iscritti in vigore dal 1 gennaio 2011.

Tali polizze riguardano:

  • Gli infortuni in itinere e per attività professionali e personale in quiescenza  (Polizza n. 2190311100)   
  • La responsabilità civile di tutti gli iscritti (Polizza n. 2190321100
  • La tutela legale del personale dirigente e direttivo  (Polizza n. 700501112)

L’assicurazione è gratuita per tutti gli iscritti.

La denuncia del sinistro deve essere presentata, con il modulo apposito, alla Segreteria Generale dello SNALS - Confsalper il tramite della Segreteria provinciale SNALS di Lecce:

  • entro 20 giorni dalla data del sinistro per gli infortuni in itinere e per attività professionali e personale in quiescenza; 
  • entro 3 giorni dalla data del sinistro per la responsabilità civile; 
  • entro 3 giorni dalla data del sinistro o dal giorno in cui l’assicurato ne viene a conoscenza per la tutela legale. 

 

Allegati (clicca per scaricare):

Denuncia di Infortunio

Denuncia Sinistro per Protezione Legale

L'impegno dello SNALS - CONFSAL per la tutela e la difesa dei diritti di tutti i lavoratori e dei pensionati si svolge anche tramite una rete capillare di legali presenti su tutto il territorio nazionale, che coordinati dall'Ufficio Legale Nazionale  assicurano agli iscritti un'ampia ed efficace consulenza legale e contrattuale, nel caso in cui sorgano problemi nel rapporto di lavoro o in campo previdenziale attraverso: 

  •  conciliazione 
  •  arbitrato
  •  ricorsi

Inoltre, vengono fornite con competenza e professionalità, informazione e consulenza ai lavoratori e ai pensionati per risolvere dubbi interpretativi relativi alle leggi ed ai contratti che regolano il rapporto di lavoro o il sistema previdenziale, accompagnando e indirizzando quanti non hanno una conoscenza puntuale della propria posizione lavorativapensionistica e dei propri diritti, nonché assistenza legale e gestione diretta della vertenza, in caso di controversie individuali, plurime e collettive.


I legali della sede
SNALS di Lecce sono gli avvocati  Simona MANCA e Maristella BORRATA

Si pagherà a giugno e dicembre, precisamente il 16: queste le date di scadenza di pagamento fissate per la Tasi, la nuova tassa sui servizi comunicali, che insieme a Tari sui rifiuti e Imu, costituisce la nuova Iuc (imposta unica comunale) 2014. La Commissione Finanza e Bilancio della Camera ha introdotto alcune importanti modifiche al decreto salva Roma ter in materia di tasse sul mattone e sui rifiuti, stabilendo, appunto, che la Tasi si pagherà in due rate il 16 giugno e il 16 dicembre, ma si avrà anche la possibilità di pagare un una unica soluzione entra la metà di giugno.
Per quanto riguarda l’anno in corso, il 2014, gli acconti dovuti saranno calcolati con l’aliquota base dell’1 per mille se i Comuni non emaneranno il regolamento su aliquote, detrazioni ed esenzioni entro il 31 maggio. Anche per la Tari il pagamento avverrà in due rate semestrali fissate dai comuni e per le imprese saranno possibili nuovi sconti nel caso dimostrino di aver avviato al riciclo i rifiuti speciali.
Resta ai Comuni la possibilità di aumentare le aliquote Tasi fino a un massimo dello 0,8 per mille è rimasto immutato. Per calcolare la Tasi, si parte dalla rendita catastale, che deve essere poi  rivaluta del 5% e si moltiplica il risultato precedente per il coefficiente del proprio immobile, per esempio 160 che è il coefficiente delle abitazioni.
Sul valore catastale andrà poi applicata l’aliquota stabilita dal proprio Comune di residenza, con le eventuali detrazioni previste su base locale. La Tasi andrà pagata con F24 o bollettino. La stangata sarà per seconde e terze case e immobili commerciali, negozi, capannoni, uffici e aziende.



Rivolgiti al nostro CAF - CONFSAL. Il Caf fornisce ai lavoratori e ai pensionati assistenza su Modello 730 – Modello Unico – IMU - ISEE – RED - Il modello 730 può essere presentato entro il 30 aprile al proprio datore di lavoro o ente pensionistico oppure entro il 31 maggio a un Caf o a un intermediario abilitato.

Entro il 31 maggio il datore di lavoro o ente pensionistico deve consegnare al contribuente cui ha prestato assistenza una copia della dichiarazione elaborata e il prospetto di liquidazione modello 730-3, con l'indicazione delle trattenute o dei rimborsi che saranno effettuati.
Il Caf o il professionista abilitato deve consegnare entro il 17 giugno al contribuente cui ha prestato assistenza una copia della dichiarazione e il prospetto di liquidazione modello 730-3, elaborati sulla base dei dati e dei documenti presentati dal contribuente.
Attenzione: le scadenze potrebbero subire proroghe; si consiglia di verificare i termini nello scadenzario. Inoltre, se una data di scadenza cade di domenica o in un giorno festivo, viene posticipata al primo giorno lavorativo successivo.
Da quest’anno è obbligatorio acquisire in copia tutta la documentazione riguardante il modello 730/2014 ELENCO DOCUMENTI DA PRESENTARE AL CAF:
•1.DICHIARAZIONE PRESENTATA NELL’ANNO PRECEDENTE Modello Unico o 730.
•2.DATI ANAGRAFICI AGGIORNATI Se la residenza è variata indicare data di variazione;
•3.CODICI FISCALI DEL CONIUGE E DEGLI EVENTUALI FAMILIARI A CARICO (ACQUISIRE NOTIZIE SU CONIUGE E FAMILIARI A CARICO REDDITO COMPLESSIVO, GRADO DI PARENTELA AL FINE DI VALUTARE SE I SOGGETTI SONO A CARICO O MENO);
•4.MODELLO CUD 2014 REDDITI 2013 RILASCIATO DAL SOSTITUTO D’IMPOSTA O DALL’ENTE PENSIONISTICO Segnaliamo che anche quest’anno l’INPS non invierà più i modelli CUD relativi alle prestazioni erogate. Grazie alla convenzione tra CAF Confsal e INPS, detti modelli se necessario, potranno essere reperiti telematicamente.
5.CUD e certificazioni relative a pensioni estere;
6.Certificazione indennità di disoccupazione, cassa integrazione, malattia, maternità e infortunio;
7.Ricevute relative a pensioni integrative corrisposte da Fondi Pensioni o Fondi di Previdenza complementare;
8.Certificazione relativa a redditi diversi (compensi occasionali, assegni coniuge separato…);
9.Dati del sostituto d’imposta che effettuerà il conguaglio (verificare se è lo stesso del cud o se diverso acquisire i nuovi dati);
10.Visura catastale aggiornata degli immobili di proprietà;
11.Contratti di affitto per gli immobili concessi in locazione con eventuale opzione per la cedolare secca;
12.Rogito notarile per eventuali compravendite immobiliari avvenute nel 2013;
13.Eventuali deleghe di pagamento (F24 per acconti d’imposta versati autonomamente nell’anno 2013);
14.Documentazione comprovante lo stato di portatore di handicap/invalidità proprio e/o dei propri familiari;
15.Eventuali comunicazioni ricevute dall’Agenzia delle Entrate in rettifica di dichiarazioni presentate in anni precedenti.
PER LE DETRAZIONE RICORDATI DI PORTARE LE FOTOCOPIE DELLE SEGUENTI SPESE:
Spese Mediche
A. medicinali da banco:
scontrino fiscale, in cui deve essere specificato la natura, il codice AIC e quantità dei beni e il codice fiscale del dichiarante e/o di eventuali familiari a carico. (c.d.Scontrino Parlante)
B. fatture/ricevute relative ad esami e visite mediche specialistiche /generiche:
radiografie, esami di laboratorio, dentista, interventi chirurgici, cure omeopatiche, cure termali, assistenza genitori in case di cura, assistenza ai portatori di handicap,
occhiali da vista (accompagnata da relativa prescrizione medica), protesi acustiche etc. anche se sostenute per i familiari a carico.
Altre spese deducibili e detraibili
interessi mutui passivi ipotecari
Attestazione bancaria relativa al pagamento degli interessi passivi per mutui ipotecari pagati nel 2013 e relativi all’acquisto, ristrutturazione o costruzione dell’ abitazione principale e fatture notaio per atto di mutuo ( per acquisti intervenuti nel 2013). Dette spese devono essere corredate dal relativo contratto di mutuo e di acquisto dell’abitazione principale.
-Assicurazione vita, morte , invalidità permanente e Infortuni Certificazione/quietanze di pagamento rilasciata dall’assicurazione relativa ai premi vita, infortuni., invalidità permanente pagati nell’anno 2013.
-Interventi di ristrutturazione edilizia e bonus mobili
- Fatture, ricevute fiscali e bonifico bancario;
- Ricevuta raccomandata inviata al Centro Operativo di Pescara per la comunicazione di
inizio lavori (per lavori effettuati fino al 13/05/2011)
- Dichiarazione dell’amministratore in caso di spese di ristrutturazione condominio;
- Acquisto di box di pertinenza abitazione principale, atto di acquisto e spese accessorie + dichiarazione dei costi di costruzione;
- Acquisto immobili ristrutturati, atto di acquisto dove si evinca il diritto alla detrazione
- Acquisto mobili e elettrodomestici con Ecobonus, fattura e ricevuta del bonifico bancario o postale.
-Detrazione canone di locazione per abitazione principale
Copia contratto di locazione, autocertificazione attestante l’uso come abitazione principale e quietanze di pagamento.
-Detrazione risparmio energetico
- fatture e bonifici attestanti il pagamento, asseverazione di un tecnico abilitato che attesti la rispondenza degli interventi effettuati ai requisiti;
- attestato di certificazione energetica rilasciato dal tecnico abilitato, scheda informativa sugli interventi realizzati trasmessa all’ENEA e ricevuta di avvenuta spedizione.
Nel caso di spese sostenute per interventi sulle parti comuni condominiali deve essere esibita anche copia della delibera assembleare e tabella millesimale di ripartizione
delle spese. Tale documentazione deve essere visionata dal CAF anche se la spesa è stata detratta nella precedente dichiarazione.
-Detrazione spese per intermediazione immobiliare
Fattura per spese di intermediazione immobiliare relative all’acquisto dell’abitazione principale.
-Detrazione spese d’istruzione
Quietanze per spese scolastiche (università, scuole pubbliche e private).
-Detrazione spese per la frequenza asilo nido
Fattura o ricevuta per le spese relative alla frequenza all’asilo nido.
-Detrazione canoni di locazione studenti universitari
Contratto di locazione o di ospitalità o di assegnazione in godimento e ricevute dei canoni corrisposti dagli studenti universitari iscritti ad un corso di laurea presso un’università ubicata in un comune diverso da quello di residenza (distante almeno 100 Km) per unità immobiliari situate nel comune dove ha sede l’università o limitrofi
-Detrazione per erogazioni liberali a Onlus, istituzioni religiose e ONG
Bollettini, bonifici o attestazione relative ai versamenti effettuati nel 2013 a titolo di erogazioni liberali a favore di ONLUS, istituzioni religiose, organizzazioni non governative (ONG) ecc.;
-Detrazione per attività sportive per ragazzi
Ricevuta per le spese relative alle attività sportive dei ragazzi (tra i 5 e i 18 anni).
-Detrazioni spese funebri
Fatture per spese funebri.
-Detrazioni per spese veterinarie relative ad animali legalmente detenuti
Ricevute per prestazioni rese da medici veterinari e scontrini medicinali.
-Contributi previdenziali e assistenziali deducibili
Contributi previdenziali ed assistenziali versati a fondi di previdenza complementare o al fondo casalinghe INAIL, contributo per il Servizio Sanitario Nazionale versato con il premio di assicurazione Rc autoveicoli (deducibile per la quota eccedente € 40,00).
-Contributi versati per gli addetti ai servizi domestici e familiari
Copia bollettini pagati per i contributi per le colf e le badanti.
-Assegno periodico corrisposto al coniuge
Ricevute assegni periodici di mantenimento al coniuge separato, relativa sentenza di
separazione o divorzio, codice fiscale coniuge separato.
-Detrazioni per contributi obbligatori e volontari
Bollettini c/c o bonifici per riscatto laurea, servizio militare, ecc. versati per proprio conto o per i familiari fiscalmente a carico;
-Detrazione per addetti all’assistenza personale
Ricevuta attestante le spese sostenute per gli addetti all’assistenza personale nei casi di non autosufficienza certificata.
Ricordiamo infine che coloro i quali detengono investimenti o hanno effettuato trasferimenti di denaro all’estero, sono tenuti a presentare, oltre al Modello 730, anche il quadro RW del Modello Unico 2014 (da quest’anno la nuova struttura del quadro RW, assolve anche gli obblighi per il calcolo e il pagamento dell’Imposta IVIE e IVAFE, senza procedere alla compilazione del quadro RM).